Gruppo Gelati - Consulenti di direzione

Servizi - Certificazione BRC Consumer

Che cos'è

In seguito all’esperienza conseguita dopo diversi anni di applicazione del BRC Technical Standard per le aziende agro-alimentari, la GDO inglese ha emanato, attraverso il BRC un altro Standard Tecnico per le aziende che producono beni di consumo a marchio privato.
Anche lo standard BRC Global Standard - Consumer Products nasce con l’intento di assicurare che i fornitori di prodotto a marchio operino secondo la “best practice” e siano in grado di fornire un prodotto sicuro, conforme alle specifiche contrattuali e ai requisiti legislativi.
Il BRC Global Standard - Consumer Product è già alla seconda versione, pubblicata il 31 ottobre 2006, e si propone di aiutare i retailer a soddisfare pienamente gli obblighi legali e a proteggere il consumatore assicurando che i fornitori di prodotto a marchio operino nel rispetto di alcuni requisiti fondamentali e di standard qualitativi ben definiti.
Lo standard si applica ad aziende che forniscono prodotti di marchi privati “non food” per la GDO inglese come prodotti per la cura della persona, per la pulizia, complementi d’arredo, elettrodomestici, cartoleria. L’applicazione è generalmente un presupposto necessario per esportare i propri prodotti.


Punti chiave

Lo standard BRC Consumer Products richiede:
• l’adozione di un sistema documentato di gestione della qualità;
• il controllo dell’ambiente produttivo, del prodotto, del processo e del personale;
• l’adozione di sistema di gestione dei rischi e dei pericoli.
Per ciascuna area viene definito un obiettivo da raggiungere, lo Statement of Intent, e i requisiti di dettaglio. In particolare lo standard richiede l’adozione di un sistema di gestione dei rischi e dei pericoli, al fine di assicurare che siano identificati tutti i pericoli per la sicurezza del consumatore e relativi all’integrità del prodotto e siano implementati appropriati controlli per la prevenzione di contaminazioni chimiche, fisiche e microbiologiche.
La nuova versione mira a focalizzare l’attenzione sull’effettivo rischio correlato all’utilizzo di un prodotto, che può essere classificato secondo 4 livelli di rischio (nella versione precedente erano solo due) e il fornitore è valutato sulla base dei requisiti relativi al livello di rischio individuato. Per la definizione della categoria di rischio di appartenenza (Product Group), le aziende possono seguire un processo decisionale sintetizzato in un albero delle decisioni. Sul sito BRC sono disponibili alcune indicazioni per l’applicazione del c.d. “Product Group Decision Tree”.


Quali vantaggi

Questa certificazione permette di:
• tutelare l’immagine di chi immette i prodotti sul mercato, come le grandi catene distributive, e allineare i fornitori a requisiti comuni;
• garantire le aspettative e tutelare la salute del consumatore finale;
• ampliare il ventaglio dei propri clienti;
• avere credibilità internazionale in materia di sicurezza;
• ridurre le verifiche ispettive di parte seconda (e quindi minori risorse dedicate alla gestione delle verifiche);
• integrare i requisiti dello standard con eventuali requisiti aggiuntivi specifici (capitolati, controlli, ecc.);
• sfruttare sinergie ed elementi comuni ai sistemi di gestione per la qualità secondo le ISO 9000.


Perché il Gruppo Gelati

Il Gruppo Gelati, con il suo team di consulenti preparati, è in grado di offrire alle aziende un servizio di consulenza volto all’ottenimento dei marchi di certificazione italiani ed esteri.